Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Legale Gobbi

Avvocato Fabrizio Gobbi

Avvocato Fabrizio Gobbi

522

Materie trattate: diritto civile, diritto di famiglia, recupero crediti, diritto penale.

3 settimane fa

𝗔𝗟𝗟’𝗘𝗫 𝗖𝗢𝗡𝗜𝗨𝗚𝗘 𝗦𝗣𝗘𝗧𝗧𝗔 𝗟’𝗘𝗥𝗘𝗗𝗜𝗧𝗔’?⚖️💰Nel caso sia intervenuta la separazione, il coniuge è ancora “𝓮𝓻𝓮𝓭𝓮 𝓵𝓮𝓰𝓲𝓽𝓽𝓲𝓶𝓸” (al pari di chi è sposato). Può infatti pretendere una quota del patrimonio del defunto, la c.d 𝓺𝓾𝓸𝓽𝓪 𝓵𝓮𝓰𝓲𝓽𝓽𝓲𝓶𝓪, anche se quest’ultimo ha disposto diversamente nel proprio testamento.Solo nel caso di separazione con addebito, dovuta a tradimento ovvero abbandono immotivato della casa coniugale, al coniuge non spetta alcuna fetta dell’eredità.Quando invece avviene il divorzio, l’ex coniuge perde automaticamente tutti i diritti ereditari!𝗘 𝗟𝗔 𝗣𝗘𝗡𝗦𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗗𝗜 𝗥𝗘𝗩𝗘𝗥𝗦𝗜𝗕𝗜𝗟𝗜𝗧𝗔’?🤔Anche in questo caso occorre distinguere tra avvenuta separazione e divorzio.Con la separazione non viene meno il diritto del coniuge separato ad ottenere per intero la pensione di reversibilità del coniuge defunto.Con il divorzio si può ottenere solo una quota della pensione che è determinata sulla base di vari parametri come la durata del matrimonio, la corresponsione di un assegno di mantenimento e le condizioni economiche.❗️La reversibilità al coniuge divorziato spetta solo se sussistono 3̲ ̲c̲o̲n̲d̲i̲z̲i̲o̲n̲i̲:̲↙️- Il rapporto di lavoro da cui deriva la pensione deve essere anteriore alla sentenza di divorzio- L’ex coniuge non deve essersi risposato- L’assegno di mantenimento non deve essere stato versato in un’unica soluzione𝗘 𝗜𝗟 𝗧𝗙𝗥? 📩L’ex coniuge, se percepisce l’assegno di mantenimento e non si è risposato, ha diritto ad ottenere una quota del TFR liquidato agli eredi del coniuge defunto.Questa quota è pari al 𝟰𝟬% calcolato sulla parte di TFR riferibile agli anni in cui il lavoro è coinciso con il matrimonio.Lo stesso vale anche per il TFS (trattamento di fine servizio) che riguarda i dipendenti pubblici.Il TFR non è dovuto se il divorzio è stato dichiarato con addebito a carico del coniuge superstiste ovvero quando è stato concordato un assegno di mantenimento una tantum e non uno mensile.Pare strano ma il diritto al TRF (o TFS) spetta solo all’ex coniuge divorziato e non a quello separato!⚠️www.studiolegalegobbi.it#avvocati #separazione #divorzio #eredita#diritti #dirittodifamiglia ... di piùdi meno
Guarda su Facebook
Guarda su Facebook
𝗗𝗘𝗟𝗜𝗕𝗘𝗥𝗔 𝗗𝗜𝗖𝗛𝗜𝗔𝗥𝗔𝗧𝗜𝗩𝗔 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗢 𝗦𝗧𝗔𝗧𝗢 𝗗𝗜 𝗘𝗠𝗘𝗥𝗚𝗘𝗡𝗭𝗔...𝗜𝗟𝗟𝗘𝗚𝗜𝗧𝗧𝗜𝗠𝗔..! ⚠️🚫A poche ore dalla cessazione dello stato di emergenza viene pubblicata la sentenza 𝐧.𝟒/𝟐𝟎𝟐𝟐 𝐝𝐞𝐥 𝐆𝐢𝐮𝐝𝐢𝐜𝐞 𝐝𝐢 𝐏𝐚𝐜𝐞 𝐝𝐢 𝐁𝐫𝐞𝐬𝐬𝐚𝐧𝐨𝐧𝐞 che accoglie il ricorso di un cittadino a cui era stata irrogata un multa di €410,65 per non aver indossato la mascherina quando i Carabinieri lo avevano fermato. 😷Al soggetto veniva contestata la violazione dell'art. 4 c. 1 del 𝗱𝗲𝗰𝗿𝗲𝘁𝗼 𝗻. 𝟭𝟵/𝟮𝟬𝟮𝟬 che impone l'obbligo, nei luoghi chiusi, d'indossare la mascherina in tutti quei casi in cui si può avere contatto con persone non conviventi o quando sussiste il pericolo di assembramento.Il Giudice di Pace rileva che la delibera con cui il Consiglio dei Ministri ha dichiarato lo stato di emergenza 𝓷𝓸𝓷 𝓹𝓾𝓸̀ 𝓬𝓸𝓷𝓼𝓲𝓭𝓮𝓻𝓪𝓻𝓼𝓲 𝓪𝓽𝓽𝓸 𝓪𝓿𝓮𝓷𝓽𝓮 𝓯𝓸𝓻𝔃𝓪 𝓭𝓲 𝓵𝓮𝓰𝓰𝓮 e che nel Codice della Protezione Civile, ossia il Dlgs n. 1/2018, il rischio epidemico non rientra tra quelli per i quali è necessario intervenire previa dichiarazione dello stato di emergenza nazionale, regionale o provinciale 🦠⚠️Per il Giudice di Pace "la delibera dichiarativa dello stato di emergenza adottata dal Consiglio dei Ministri il 31.01.2020 𝐞̀ 𝐢𝐥𝐥𝐞𝐠𝐢𝐭𝐭𝐢𝐦𝐚 per essere stata emanata in assenza dei presupposti legislativi, in quanto non è rinvenibile alcuna fonte avente forza di legge, ordinaria o costituzionale, che attribuisca al Consiglio dei Ministri il potere di dichiarare lo stato di emergenza per rischio sanitario. ̲A̲ ̲f̲r̲o̲n̲t̲e̲ ̲d̲e̲l̲l̲a̲ ̲i̲l̲l̲e̲g̲i̲t̲t̲i̲m̲i̲t̲à̲ ̲d̲e̲l̲l̲a̲ ̲d̲e̲l̲i̲b̲e̲r̲a̲ ̲d̲e̲l̲ ̲C̲d̲M̲ ̲d̲e̲l̲ ̲3̲1̲.̲0̲1̲.̲2̲0̲2̲0̲,̲ ̲d̲e̲v̲o̲n̲o̲ ̲r̲e̲p̲u̲t̲a̲r̲s̲i̲ ̲i̲l̲l̲e̲g̲i̲t̲t̲i̲m̲i̲ ̲t̲u̲t̲t̲i̲ ̲i̲ ̲s̲u̲c̲c̲e̲s̲s̲i̲v̲i̲ ̲p̲r̲o̲v̲v̲e̲d̲i̲m̲e̲n̲t̲i̲ ̲e̲m̲e̲s̲s̲i̲ ̲p̲e̲r̲ ̲i̲l̲ ̲c̲o̲n̲t̲e̲n̲i̲m̲e̲n̲t̲o̲ ̲e̲ ̲l̲a̲ ̲g̲e̲s̲t̲i̲o̲n̲e̲ ̲d̲e̲l̲l̲'̲e̲m̲e̲r̲g̲e̲n̲z̲a̲ ̲e̲p̲i̲d̲e̲m̲i̲o̲l̲o̲g̲i̲c̲a̲ ̲d̲a̲ ̲C̲o̲v̲i̲d̲ ̲1̲9̲,̲ ̲n̲o̲n̲c̲h̲é̲ ̲t̲u̲t̲t̲e̲ ̲l̲e̲ ̲s̲u̲c̲c̲e̲s̲s̲i̲v̲e̲ ̲p̲r̲o̲r̲o̲g̲h̲e̲ ̲d̲e̲l̲l̲o̲ ̲s̲t̲a̲t̲o̲ ̲d̲i̲ ̲e̲m̲e̲r̲g̲e̲n̲z̲a̲". 👈Per quanto riguarda poi il merito della questione, ossia il mancato uso della mascherina, il Giudice rileva che la contestazione fatta dai Carabinieri nel verbale che riporta la dicitura " 𝓷𝓸𝓷 𝓯𝓪𝓬𝓮𝓿𝓪 𝓾𝓼𝓸 𝓭𝓮𝓵𝓵𝓮 𝓹𝓻𝓸𝓽𝓮𝔃𝓲𝓸𝓷𝓲 𝓻𝓮𝓼𝓹𝓲𝓻𝓪𝓽𝓸𝓻𝓲𝓮" non consente di stabilire in concreto se il soggetto quel giorno e in quel momento preciso fosse in effetti tenuto a indossare la mascherina perché il luogo si presentava affollato o perché non era possibile il distanziamento.Pertanto, non può ritenersi provata la condotta integrativa dell'illecito contestato. Resta, in primis, l’importanza della decisione che stronca ancora una volta la legittimità di taluni provvedimenti emanati nel 2020 sulla pandemia.❗️❗️ ... di piùdi meno
Guarda su Facebook
Guarda su Facebook
𝗜𝗟 𝗠𝗔𝗥𝗜𝗧𝗢 𝗣𝗨𝗢’ 𝗖𝗛𝗜𝗘𝗗𝗘𝗥𝗘 𝗔𝗟𝗟’𝗘𝗫 𝗠𝗢𝗚𝗟𝗜𝗘 𝗜𝗟 𝗥𝗜𝗠𝗕𝗢𝗥𝗦𝗢 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗘 𝗥𝗔𝗧𝗘 𝗗𝗘𝗟 𝗠𝗨𝗧𝗨𝗢 𝗣𝗔𝗚𝗔𝗧𝗢 𝗦𝗨𝗟𝗟𝗔 𝗖𝗔𝗦𝗔 𝗙𝗔𝗠𝗜𝗟𝗜𝗔𝗥𝗘?🏠💰Una coppia si sposa. Opta per la comunione legale dei beni. Decide di acquistare una casa con un mutuo bancario intestato ad entrambi ma pagato solo dal marito. I due dopo qualche anno si separano e la casa viene divisa come tutti i beni della comunione.In sede di separazione giudiziale, il Giudice ordina la vendita dell’abitazione con ripartizione del ricavato tra i due coniugi. Il marito pretende dalla moglie il rimborso del mutuo pagato durante il matrimonio. 𝗣𝗨𝗢̀ 𝗙𝗔𝗥𝗟𝗢? 🤔La Corte d’Appello di Brescia (sentenza n.1305/2021) ci dà la risposta…𝗡𝗢❗L’art. 143 𝓭𝓮𝓵 𝓒𝓸𝓭𝓲𝓬𝓮 𝓒𝓲𝓿𝓲𝓵𝓮 stabilisce che entrambi i coniugi devono contribuire ai bisogni della famiglia in misura proporzionale alle proprie capacità economiche. In quest’obbligo sono compresi i pagamenti delle utenze, gli oneri condominiali, la spesa, le rate del mutuo…A seguito della separazione o del divorzio, 𝗡𝗢𝗡 sussiste un diritto al rimborso di un coniuge nei confronti dell’altro, per le spese sostenute dal primo per i bisogni familiari.Pertanto, n̲o̲n̲ ̲s̲i̲ ̲p̲u̲ò̲ ̲p̲r̲e̲t̲e̲n̲d̲e̲r̲e̲ ̲u̲n̲ ̲r̲i̲m̲b̲o̲r̲s̲o̲ ̲p̲e̲r̲ ̲q̲u̲a̲n̲t̲o̲ ̲s̲p̲e̲s̲o̲ ̲d̲u̲r̲a̲n̲t̲e̲ ̲i̲l̲ ̲m̲a̲t̲r̲i̲m̲o̲n̲i̲o̲!E ciò vale anche per le coppie sposate in regime di separazione dei beni perché anche per queste vige ovviamente l’obbligo previsto dall’art.143 C.C.www.studiolegalegobbi.it#avvocato#diritto#separazione#divorzio#mutuo#famiglia#matrimonio ... di piùdi meno
Guarda su Facebook

INVESTI NEGLI EMIRATI ARABI UNITI

Puoi contattarmi per una consulenza specifica per capire se è un tipo di investimento adatto a te

CHIEDI INFORMAZIONI